Valvano sul futuro dell’ospedale

Sindaco e governatore regionale insieme garantiscono per il San Giovanni di Dio

Il sindaco di Melfi Livio Valvano, che ha fortemente voluto organizzare un consiglio comunale “aperto” per discutere della questione ospedale, si dichiara soddisfatto delle parole pronunciate dal governatore regionale, Marcello Pittella. Il presidente “gladiatore” come certa stampa amava definire il presidente della giunta di via Anzio non ha avuto nessun timore ne’ remora nel dichiarare in municipio che l’ospedale di Melfi non si chiuderà. Il nuovo piano sanitario, tuttavia, presuppone un cambio di strategie che la regione conta di mettere in campo lasciando al San Carlo di Potenza il compito di svolgere un ruolo di guida in un sistema di “rete” più organico e completo. In poche parole, ha spiegato Marcello Pittella, nessun ospedale di Basilicata verrà chiuso ma ogni nosocomio avrà il compito di “stabilizzare” il degente che in caso di complicazioni successive e che richiedano cure o interventi più delicati, sarà immediatamente trasportato presso l’ospedale di Potenza. Che piaccia o no questa è la soluzione trovata da Pittella che a differenza di molti ospedali già soppressi in altre regioni, lascia aperti tutti quelli lucani. Il sindaco di Melfi Livio Valvano condivide questo piano che, almeno sulla carta, non prevede depotenziamento alcuno del San Giovanni di Dio. Nessun reparto sarà chiuso o trasferito: questa la promessa. Il tempo dirà se sarà una promessa mantenuta.