Epifania di ghiaccio

Al lavoro sindaco e tecnici comunali anche nel giorno festivo

Melfi ed il melfese sono, come il resto della regione Basilicata, sotto una cappa di freddo intenso. La nevicata che ha preceduto il giorno dell’epifania, in realtà, non è stata copiosa ma sufficiente per creare disagi al traffico. Disagi acuiti dalle temperature precipitate nella notte di vigilia della Befana con termometro sceso anche di cinque gradi sotto lo zero. Immediato a Melfi è scattato il piano neve che pare stia funzionando abbastanza bene. In centro e nelle principali strade della città si circola agevolmente mentre sono iniziati i lavori di spargimento sale anche nelle vie più interne. Ora il problema diventa l’approviggionamento di sale che nei magazzini comunali comincia a scarseggiare. Se le temperature continueranno a rimanere sotto lo zero il problema diventerà serio e fino alla notte di domenica otto gennaio l’ufficio tecnico comunale resterà sotto pressione perché riapriranno i cancelli della Fca di San Nicola. Saranno centinaia le auto in transito sulla Potenza Melfi ed è per questo che sarà importante mantenere le strade il più pulite possibile. L’epifania 2017 sarà ricordata per il freddo più intenso degli ultimi anni.