A scuola di integrazione

Gli studenti della Berardi Nitti ospiti in sala consiliare per discutere di migranti

Con le insegnanti Valvano e Traficante gli studenti della III B dell’istituto comprensivo Berardi Nitti hanno incontrato il sindaco di Melfi per discutere di come sono accolti i migranti in città. Il lavoro svolto in classe ha stimolato il concetto dell’integrazione tra i giovani studenti che hanno compreso il valore dell’ospitalità e condannato ogni forma di razzismo. Sono circa 120 i migranti accolti a Melfi nei due centri di piazza Mancini, davanti la stazione ferroviaria ed in zona D1 nei locali di un ex mobilificio. Sono state tante e variegate le domande rivolte al sindaco Valvano che ha risposto puntualmente ad ognuno dei venti studenti ospitati in sala consiliare. Quanti sono, come vengono accolti, quanti i bambini e se frequentano le scuole di Melfi, i genitori lavorano? Queste e tante altre le domande rivolte al primo cittadino a testimoniare la spontaneità ed il reale interesse per le problematiche affrontate e discusse in classe. La curiosità degli studenti della Berardi era rivolta maggiormente alle emergenze che vivono le giovani generazioni dei migranti giunti a Melfi. Domande spontanee e dirette, come sono soliti fare i ragazzi. Integrazione reale!