La vergogna dei campi da bocce

Da quattro anni una struttura sportiva completamente abbandonata

Da oltre quattro anni i campi da bocce in villa comunale sono abbandonati e versano in una condizione di degrado assoluto e vergognoso. Eppure le due società locali delle bocce da tempo chiedono all’amministrazione comunale di interevenire per riqualificare l’area e ripulire i campi da cocci di bottiglie rotte, siringhe usate, buste di plastica, erba e spazzatura. Niente da fare, una risposta concreta e soprattutto un’operazione che sarebbe urgentissima di pulizia non è mai stata avviata. Cosa ancora più paradossale restano i risultati eccezionali che i tesserati della società Asd Gialloverde del presidente, Franco Pastore stanno ottenendo. I ragazzi di Melfi, dopo aver eliminato una società di Potenza nella finale regionale della seconda categoria, hanno appena superato l’Isernia nella prima gara interregionale che adesso porterà i bocciofili gialloverdi a sfidare la società Santa Maria di Lecce. Andata in Puglia, ritorno a…Rionero. Melfi certo non può ospitare nessuno in quell’immondezzaio che sono i campi da bocce in villa comunale. E pensare che siamo in pieno centro cittadino! Vergogna…