Tragedia in Vico Gelso, vigilante uccide la moglie e poi si toglie la vita

È accaduto all’alba nella loro abitazione nel centro storico

Tragedia questa mattina in Vico Gelso, a Melfi. Antonio Girardi, 33enne, e sua moglie Maryna Novozhylova, 27enne e di nazionalità ucraina, sono stati ritrovati senza vita nella loro abitazione. Tutto sembrerebbe portare alla pista dell’omicidio-suicidio. Girardi, che lavorava nella Viverna Metronotte, avrebbe dovuto terminare il proprio turno intorno alle 6 di questa mattina, ma poco prima di quell’ora aveva fatto perdere le proprie tracce. I colleghi, preoccupati, si sono diretti verso la casa dei coniugi e hanno notato la macchina di Antonio Girardi parcheggiata proprio sotto l’abitazione. Quando sono entrati in casa, intorno alle 7.15, hanno fatto la macabra scoperta, con i corpi riversati a terra. Girardi prima avrebbe ucciso la moglie con almeno due colpi di pistola. Poi, a conclusione del folle progetto, si è tolto la vita.

Sul posto è intervenuta la scientifica dei Carabinieri, oltre al magistrato del Tribunale di Potenza, la dott.ssa. Calcagno. Ancora da chiarire i motivi di un gesto così estremo. Antonio Girardi e Maryna Novozhylova erano sposati dallo scorso ottobre 2017. Nessuno in paese sospettava di nulla. La coppia infatti era conosciuta e molto rispettata per la bontà che contraddistingueva i coniugi. Lei faceva la badante nel vicino Comune di Filiano. Lui, come detto, lavorava per la Viverna Metronotte. Le indagini, per capire le ragioni, sono in corso.

coniugi Melfi Deceduti