Attività commerciali, via libera anche senza canna fumaria

Attività commerciali, via libera anche senza canna fumaria

Decisione del Consiglio Comunale nell’ultima seduta

Nell’ambito dell’ultimo consiglio comunale, l’amministrazione Valvano, ha varato un provvedimento davvero importante. Grazie alle nuove tecnologiche che consentono lo smaltimento efficace dei residui di combustione, sarà possibile poter esercitare e svolgere la propria attività lavorativa, anche senza avere la canna fumaria. Nel contesto di un centro storico in cui si riscontrano difficoltà oggettive o in presenza di condomini che non facilitano la presenza della canna fumaria, questo provvedimento consentirà di poter esercitare senza problemi rispettando l’ambiente ed il regolamento comunale di igiene urbana.

D’altronde queste nuove tecnologie di smaltimento consentono di raggiungere risultati ragguardevoli, garantendo un abbattimento di vapori, fumi ed odori con una percentuale mai inferiore al 90%. Va rimarcato che Melfi è il primo comune in Basilicata in cui si attuerà questo prezioso provvedimento che consentirà uno sviluppo delle attività, in particolare sul centro storico dove alcune normative rigide relative all’installazione della canna fumaria, impedivano un soddisfacimento delle richieste. Il problema è presente anche su scala nazionale, Roma su tutti, dove la Raggi ha dovuto far fronte a problematiche serie a riguardo. Questa apprezzata delibera fortemente voluta dall’amministrazione di centro sinistra, pone sicuramente Melfi in una situazione di vantaggio e di efficienza rispetto al resto dei comuni lucani.