Lo avevamo annunciato tempo fa in anteprima. Ora giungono le prime confortanti conferme. Il Ministro della giustizia sta predisponendo dei sopralluoghi per valutare l’eventuale riapertura dei tribunali soppressi. Tra questi ovviamente quello di Melfi, che resta per storicità, posizione geografica, importanza, uno dei tribunali maggiormente monitorati per l’eventuale riapertura. Più volte abbiamo sottolineato l’assoluta inutilità della riforma giudiziaria che ha portato alla soppressione di diversi tribunali, tra cui quello federiciano, fondamentale presidio lucano e non soltanto. La vicenda nella sua integralità, è all’attenzione del Ministro della Giustizia, così come dell’ Intergruppo Parlamentare, e costituirà oggetto di mirato approfondimento. Insomma le speranze dell’intera comunità dell’Area Nord della Basilicata, di poter rivedere aperto il proprio tribunale, sono ancora vive e tutt’altro che ipotetiche. D’altronde anche lo stesso tribunale di Potenza resta ingolfato ed incapace di snellire al meglio l’enorme mole di lavoro da svolgere. Una evidente penalizzazione per la collettività e per i tempi della giustizia, che non può non essere presa in considerazione