Un uomo di 33 anni, tifoso della Vultur Rionero (Eccellenza lucana), è morto oggi investito da un'auto sulla quale viaggiavano alcuni tifosi del Melfi (Eccellenza lucana), nei pressi della stazione di Vaglio di Basilicata (Potenza). La Polizia sta indagando per stabilire le circostanze che hanno che hanno portato all'incidente e alla morte del tifoso, probabilmente frutto della rivalità tra le due tifoserie. Nell'incidente è rimasta ferita almeno un'altra persona, ora ricoverata all'ospedale San Carlo di Potenza. Vaglio di Basilicata (Potenza), 19 gennaio 2020. ANSA/TONY VECE

19 gennaio 2020. La tranquilla quotidianità lucana, viene per sempre sconvolta, da un episodio gravissimo, che non ha precedenti nella storia di una Regione che non ha abitudine ad ergersi protagonista per vicende simili. ” Violenza tribale”. non ha usato mezzi termini, il procuratore Curcio, per definire quello che è accaduto. Gli inquirenti hanno fatto luce sull’episodio. Un raid teppistico, studiato in ogni minimo dettaglio. Intollerabile. Inconcepibile, anche alla luce della presenza di bambini che come unico desiderio, avevano quello di assistere ad una partita di calcio, della propria squadra del cuore.  La rivalità tra Melfi e Rionero ha toccato il punto più basso o quello più alto, a seconda dei punti di vista. E’ ora di dire Basta. Con forza. Con decisione. I due sindaci, Valvano e Di Toro,hanno immediatamente lanciato messaggi distensivi. “Le due comunità devono ritornare a saper convivere insieme”. Il Vescovo della diocesi di Melfi, Monsignor Ciro Fanelli, Uomo di rara cultura.estremamente colto ed intelligente, ha sottolineato la necessità del recupero di valori. ” Costruire ponti di dialogo e non muri di rancore”. Un messaggio chiaro. Esplicito. Si riparte da Qui. Necessariamente. Da questa tragedia immane che sconvolge due famiglie, due comunità, l’intera regione. Mai più un 19 gennaio 2020.