Concessi gli arresti domiciliari per tutti gli accusati della triste vicenda di Vaglio, in cui perse la vita Fabio Tucciariello. Questo l’esito del Riesame dopo la discussione avvenuta in Aula tra accusa e difesa. Quindi tornano alle proprie abitazioni sia i tifosi della Vultur Rionero e sia Salvatore Laspagnoletta, il tifoso del Melfi, accusato di omicidio. Stando alla ricostruzione dei fatti, si fa sempre più largo l’ipotesi di un alleggerimento delle accuse mosse nei confronti di Laspagnoletta, trovatosi suo malgrado, “al posto sbagliato, nel momento sbagliato” . Ora si avvierà la lunga fase processuale per tutti gli accusati, a colpi di perizie, analisi accurate, accertamenti e di arringhe difensive. Nel frattempo si susseguono le iniziative per cercare di portare sui binari di una normale convivenza, la vita delle due comunità, composte per la stragrande maggioranza da persone serie e sane. Oltre alla partita di calcio tra le rappresentative giovanili di Melfi e Vultur, da registrare anche la manifestazione che si terrà a Melfi, sabato 15 febbraio, alle ore 18 in piazza Umberto I, da parte delle Sardine lucane, che si ritroveranno nella città federiciana, proprio per sensibilizzare le due comunità vulturine, affinché i tragici fatti accaduti lo scorso 19 gennaio, rappresentano un accadimento che non solo non debba mai più succedere, ma che possa servire da monito, per poter ripartire all’insegna della collaborazione e dell’amicizia.