” Stamattina ho personalmente sperimentato i tempi eccessivamente lunghi perpagare il Tichet. Una condizione davvero inaccettabile”. Cosi il Sindaco Livio valvano, che si è trovato casualmente al San Giovanni di Dio, ed ha verificato di persona questo disservizio. da qui la decisione di scrivere direttamente al governatore Bardi e all’assessore alla sanità Leone

Mi rivolgo con sofferenza, nuovamente, al Governatore Bardi e all’Assessore Leone per segnalare una criticità riscontrata personalmente stamattina presso l’Ospedale di Melfi.

L’ufficio Ticket, palesemente sottodimensionato, sottopone i cittadini-utenti a file che durano ore; disagio che ho personalmente sperimentato oggi insieme ai miei familiari per pagare il Ticket e usufruire di una prestazione sanitaria offerta dal Presidio di Melfi.

Oltre ad averlo verificato personalmente, ho ascoltato le voci dei cittadini che mi confermano che non si è trattato di un caso isolato. In effetti la fila era lunghissima, disposta in locali insufficienti per garantire un servizio che richiede spazi diversi e soprattutto la presenza di altri operatori allo sportello, dove sono presenti solo due persone garbate che pur facendo miracoli non sono oggettivamente in grado da soli di far fronte al notevole flusso di utenza.

E’ necessario rimuovere i disagi che deprimono la percezione di un servizio che ha le potenzialità per essere percepito come un servizio di qualità.

Per questo, da quanto ho potuto verificare, chiedo all’Assessore Leone di dare disposizioni affinché l’ufficio Ticket a Melfi raddoppi l’organico, quanto meno, con l’obbiettivo di adeguare l’organizzazione al notevole flusso di utenti.

Con l’occasione reitero la richiesta al Governatore Bardi e all’Assessore Leone a venire a Melfi, prima possibile, per fare il punto della situazione alla presenza degli amministratori dell’intero territorio e, soprattutto, per assumere i conseguenti e urgenti provvedimenti di riorganizzazione dei servizi.