” Non prevalga la paura sulla ragione”. Così il direttore generale facenti funzioni del Crob di Rionero, Cristina Mecca nell’ambito di un periodo non facile per la sanità italiana con la comunità vulturina scossa per la positività al coronavirus, riscontrata su un dipendente del Crob. ” Si tratta di un dipendente dell’area amministrativa, rimarca la Mecca,  che per mansioni e logistica, non ha avuto contatti diretti con degenti e con i pazienti che frequentano l’Ospedale. Abbiamo invece ricostruito i momenti di contatto con gli altri dipendenti dell’ufficio”. Attualmente sono 16 i dipendenti in isolamento fiduciario. ” siamo in attesa di conoscere le determinazioni dell’ Asp, dice sempre la Mecca. Abbiamo dato i nominativi e le date di presenza al lavoro. Nella serata di mercoledì scorso è stato immediatamente disposto l’allontamento di tutti i colleghi dell’Ufficio Tecnico Provveditorato, eseguendo interventi di sanificazione di tutta l’area. Nessun reparto e nessun servizio è stato chiuso, operando ed interagendo sempre in comune accordo con il Diartimento della Salute e la task force regionale.