E’ realtà la “I.E.S- card” del Comune di Melfi per famiglie, disoccupati, pensionati, lavoratori dipendenti e autonomi in difficoltà economica. Presentata oggi in conferenza stampa una misura straordinaria di contrasto alla povertà ampliando, con fondi prevalentemente comunali, gli aiuti alle famiglie con un intervento straordinario per l’anno 2020.
Il Comune di Melfi, a seguito della decisione presa dal Consiglio Comunale lo scorso 6 aprile, ha varato gli Interventi Economici Straordinari (IES) i cui beneficiari sono i nuclei familiari al di sotto della soglia di povertà come determinata dai parametri dell’Istat.
Per il sindaco Livio Valvano “ In questa fase inedita, il potenziamento delle risorse e delle misure a favore delle famiglie più fragili assume un significato strategico. Il rallentamento dell’attività produttiva ha acuito le disuguaglianze e messo fuori gioco i più deboli. Potenziare queste misure spostando le risorse che il Comune normalmente destina ad azioni che quest’anno non potranno essere mantenute significa fare uno sforzo strategico che coglierà due obiettivi. Innanzitutto ridurre le disuguaglianze, intervenendo sui bisogni primari del tessuto sociale più debole e in secondo luogo aumentare la capacità di spesa e quindi il livello di economia locale che indirettamente avrà un beneficio dal sostegno della capacità di spesa”
“Prosegue così l’impegno del Comune di Melfi – ha detto l’assessore alle politiche sociali, Giovanna Rufino – a favore delle fasce più deboli per la lotta alla povertà al fine di limitare il disagio sociale che sta coinvolgendo numerose famiglie in difficoltà. La IES ridisegna un nuovo ruolo del Comune di Melfi e degli Uffici sociali nell’ accompagnare i cittadini a fruire di una misura sociale che mira al superamento di una condizione di straordinarietà dinanzi all’emergenza Covid-19”. Considerando che sono stati oltre 300 le famiglie che hanno usufruito dei bonus spesa, altra importante manovra messa rapidamente in campo dal comune di Melfi, facile immaginare che saranno altrettanti i nuclei familiari fruitori di questo fondamentale intervento rappresentato dalla I.E.S. card. ” Contiamo anche di aiutare più famiglie, ha rimarcato il Sindaco Valvano, fino ad esaurimento fondi”. Secondo alcuni calcoli, verranno aiutate quasi il 10% delle famiglie melfitane. Si evince chiaramente che l’ideazione della I:E:S: card rappresenta un intervento di notevole impatto e di grande efficacia. Anche perchè seguendo i parametri stabiliti dall’Istat, i beneficiari potranno ricevere da un minimo di 1.000 euro ad un massimo di 3.000 euro. Un aiuto non indifferente in grado sicuramente di dare sollievo e speranza in un momento davvero complicato. I beneficiari potranno utilizzare la I.E.S. card non soltanto per l’approvvigionamento alimentare, ma anche per pagare le bollette, il fitto e le spese relative alla scolarizzazione dei propri figli.