Da lunedì 18 maggio riapriranno diverse attività, altre ancora che non avevano mai smesso la loro opera, si stanno attrezzando per affrontare la nuova fase dopo il lockdown. Abbiamo fatto un giro in città, per documentare l’operazione di sistemazione ed adeguamento e per capire come si sta procedendo. Un lavoro scrupoloso, per nulla semplice e facile per titolari e gestori, che implica anche degli sforzi economici non indifferenti, compiuti tra le altre cose, nel contesto di un periodo davvero difficile. Abbiamo fatto visita in particolare ad uno studio dentistico, ad un centro estetico ed ad un salone di parrucchiere uomo donna. Tutte attività che richiedono una particolare e minuziosa attenzione. Partiamo dallo studio dentistico. Lo studio Keller, è uno dei più rinomati, grandi ed attivi del territorio. C’è da premettere che l’attività dello studio, come tutti gli altri professionisti del settore hanno garantito le urgenze indifferibili, anche in piena pandemia. Gli studi dentistici sono da sempre attenti alla salute dei cittadini. Ora più che mai. E dunque sono stati inseriti ulteriori step, come il distanziamento, l’obbligo di uso di guanti e mascherine anche per i clienti, misuratore di temperatura a distanza, possibilità di utilizzare gel disinfettante, obbligo di prenotazione ed accesso di accompagnatori solo per i minori, tutti aspetti che di fatto servono ad impedire l’eventuale diffusione del virus. Tutte accortezze che abbiamo trovato puntualmente presenti presso lo studio Keller. Da via Aldo Moro ci siamo spostati in via Foggia, dove ha sede lo storico centro estetico Mina. Professionalità e precisione albergano costantemente in questo centro che ha già provveduto alla sanificazione degli ambienti, inserendo anche dei parafiato in policarbonato da 5 millimetri. Il personale indosserà camice monouso, mascherina e visiera. Predisposto il distanziamento ed obbligo di mascherina per i clienti, che potranno disporre di prodotti disinfettanti all’ingresso della struttura. Ed infine siamo andati in contrada Bicocca dove lavorano con successo due giovani parrucchieri. Luigi Destino e Luca Tamarazzo, presso il loro bellissimo salone, Padiglione 21, molto frequentato in città. Da lunedì, appuntamento obbligatorio per i clienti,rigorosamente senza accompagnatori, e con mascherina. Gel disinfettante all’ingresso e all’uscita del salone, e opportuna sanificazione di tutti gli ambienti già avvenuta. In primo luogo la sicurezza di clienti e personale. Questo abbiamo riscontrato nella nostra visita. Melfi è pronta a ripartire seguendo alla lettera tutto ciò che prevedono le nuove disposizioni.