La ripartenza del dopo coronavirus, e’ stata ovviamente graduale. A Melfi vi sono attività che hanno ripreso in maniera completa o quasi, mentre nel campo della ristorazione si registrano numeri ancora esigui. La gente non ha ripreso a frequentare i locali, nonostante il distanziamento, le misure preventive e tutte le accortezze messe in campo. Tre ristoranti in particolare, la Fattoria, Oasi Gialloverde e Vaddone, non hanno riaperto o aspettano tempi migliori. Altri due locali storici, come Novecento e la Villa, hanno invece riaperto, ma non hanno avuto tanti clienti. Stesso dicasi di Jeans o Castagneto. Nonostante siano stati effettuate tutte le sanificazioni, all’ingresso viene misurata la temperatura ai clienti e si lavora con mascherine, guanti e gel disinfettanti, Eppure, vi sono tutte le condizioni per poter ritornare a frequentare i ristoranti in totale sicurezza. La gente ha però ancora timore. E’ frenata, e questo da un punto di vista economico, non è affatto un bene. Un discorso che riguarda in generale tutte le attività, non soltanto i ristoratori. Si rischia un serio tracollo e le misure adottate da Regione e Governo, i due Enti preposti a farlo, non sono sufficienti a tamponare l’emergenza. Occorre fiducia e tranquillità. Occorre ritornare a far girare l’economia. Occorre farlo adesso prima che sia irrimediabilmente troppo tardi.