Altro passo avanti nella causa che vede coinvolto Salvatore Laspagnoletta. Il giudice del tribunale di Potenza ha infatti disposto una misura cautelare più morbida, scegliendo di optare per il divieto di dimora circoscritto alla città e al territorio di Rionero. Nella nuova disposizione si legge inoltre che questa decisione viene effettuata sulla base della riqualificazione dei fatti avanzati dal PM, e dal mutato quadro indiziario. Particolare questo decisamente interessante che fa chiaramente intendere come l’accusa nei confronti di Salvatore Laspagnoletta, stia man mano scemando e diventando più leggera.