Il Gip di Potenza Lucio Setola, ha accolto la richiesta avanzata dall’avvocato Dino Di Ciommo ed ha disposto l’immediata esecuzione. Per Salvatore Laspagnoletta niente più divieto di dimora relativamente al territorio di Rionero. Viene meno dunque, anche questa ulteriore restrizione. Un provvedimento che fa seguito alle disposizioni cautelari che hanno coinvolto altri 16 tifosi del Rionero, a tutte le perizie, intercettazioni e ricostruzioni dei fatti, che hanno evidenziato come Laspagnoletta non abbia potuto ne pensato, di fare altro di diverso da quello che ha fatto nella circostanza per cui è causa.