Grandissima affluenza di pubblico, partite avvincenti e spettacolari, ambiente raffinato, atmosfera piacevole, tennis di qualità, accoglienza super. Tutto questo è stato l’Open città di Melfi, il torneo di tennis ormai rinomato che si svolge presso la struttura di contrada Sant’Abruzzese. Un appuntamento imperdibile per gli amanti della disciplina, per gli appassionati tennistici, ma anche per i curiosi che si sono alternati durante l’arco della manifestazione. Il presidente Sergio Francese, ha organizzato l’evento curandone positivamente tutti i dettagli, aiutato dai soci della struttura, sempre più punto di riferimento della Basilicata e di tutto il circondario. Che il circolo tennis Melfi, faccia parlare di sè in termini assai lusinghieri, lo si è evinto chiaramente dalle parole di ringraziamento dei due contendenti della splendida finale maschile. Il barlettano Giuseppe Tresca, ed il beneventano Antonio Pepe. Per la cronaca l’Open con relativo montepremi se lo è aggiudicato Tresca, testa di serie numero uno, categoria 2.2 che si è imposto con il punteggio di 7-5, 6-4. In campo femminile, il Circolo tennis Melfi, ha fatto man bassa, aggiudicandosi tutto quello che era possibile vincere. Gli assoluti con Gabriela Duca, neo tesserata del CT Melfi, che in tre set ha battuto l’avellinese Sara Milanese. Nella terza categoria vittoria per la bravissima Elena Francese, autrice di un torneo di spessore che ha messo ancora una volta in evidenza le sue virtù tennistiche e poi Simona Sassone che nella quarta categoria ha sbaragliato la concorrenza, primeggiando con autorità. Una conferma per il circolo tennis Melfi, sia a livello organizzativo, che in termini di risultati. Alla premiazione finale, presenti diverse autorità, tra cui il sindaco di Melfi Livio Valvano ed il presidente della FIt regionale, Mimmo Volturo