Si parte. Tra mille difficoltà, legate al Covid e a tutte le procedure da seguire, il massimo campionato regionale, prende il via con una favorita d’obbligo il Grumentum, e diverse outsider pronta a vendere cara la pelle. Tra queste ovviamente l’As Melfi, che però è partita in netto ritardo rispetto alle concorrenti, come non manca di sottolineare mister Andrea Destino: ” Siamo partiti tardi. E’ la realtà. Ci siamo dovuti un po adattare alle circostanze, ma ci siamo. Siamo pronti al nostro debutto. Nutriamo il massimo rispetto per il Moliterno che è avversario difficile. Squadra che si è rinforzata rispetto allo scorso anno e che sicuramente ci creerà problemi”. Il Melfi ha costruito un buon organico ma non ha avuto nemmeno il tempo di effettuare dei test preparativi. Se si esclude l’impegno di domenica scorsa a Ripacandida, dove tra le altre i cosiddetti “senatori”, non hanno giocato, quello di Moliterno sarà il primo vero appuntamento per i gialloverdi. Mister Destino comunque non cerca alibi: ” Dobbiamo far bene. Lo chiede la società. Lo chiede la piazza. Lo Vogliamo Noi. Sarà dura, perchè il Moliterno è avversario tosto, specie sul suo campo ma, noi abbiamo le qualità per fare risultato”. Sul campionato questo il giudizio del trainer federiciano: ” Il Grumentum è una corazzata. ha praticamente due titolari per ogni ruolo. ha speso tantissimo ed è la favorita d’obbligo per la vittoria finale. Poi ci sono squadre come Montescaglioso, Brienza e Ripacandida che possono dire la loro. Squadre importanti, con rose di spessore, costruite con progetti ambiziosi. Noi siamo lì. Pronti a fare la nostra parte. D’altronde siamo l’As Melfi e non possiamo recitare un ruolo da comparsa”