A Melfi oggi Consiglio Comunale in modalità telematica. Una seduta fiume con i riflettori puntati sull’emergenza Covid-19 , sul Regolamento Urbanistico, sull’assestamento di bilancio e sul riconoscimento dello “Scazzamauridd” quale maschera della Città di Melfi.

L’assise consiliare ha approvato all’unanimità un ordine del giorno che impegna il Sindaco Livio Valvano a “sollecitare la Regione Basilicata a porre in essere immediate e concrete azioni di potenziamento della capacità di screening per tutta la popolazione lucana e non solo per le città capoluogo di Provincia (Potenza e Matera), così come annunciato nell’ultima seduta del Consiglio Regionale dal Presidente Bardi. La priorità sia data ai luoghi di lavoro, ai luoghi di cura ed a tutte le comunità anziché ad una sola parte della popolazione residente in alcuni Comuni preferiti dall’Ente Regione”. Richiesto anche “un confronto con tutte le associazioni che compongono la Consulta Comunale del sociale e del lavoro tenuto conto della disponibilità esplicitamente manifestata dalle organizzazioni sindacali e del mondo del volontariato”.

Per i consiglieri di Melfi non è più rinviabile l’introduzione dei “test rapidi per garantire le attività in presenza della scuola primaria e secondaria ed il potenziamento dei servizi di trasporto verso i luoghi di lavoro e di studio, al fine di ridurre il rischio di contagio”. Nel contempo il consiglio melfitano ha chiesto “ai medici di medicina generale ed ai pediatri della Città di Melfi di collaborare con il servizio sanitario e di assistere anche in forma volontaria l’Amministrazione Comunale per concretizzare effettivamente le attività di screening con i test rapidi”.

Le ratifiche oggetto di votazione dell’assise consiliare hanno avuto le seguenti finalità: manutenzione del manto stradale comprese le zone rurali; l’ ampliamento del sistema di riqualificazione del manto erboso dello Stadio comunale che ha assunto le caratteristiche pari a quelle dello Stadio Olimpico di Roma e del San Paolo di Napoli; l’ incremento del servizio randagismo; la riqualificazione sismica della scuola Nitti e Marottoli; l’attivazione del sistema di monitoraggio ambientale per il tramite della Fondazione regionale Farbas a cui ha aderito l’Amministrazione Comunale.
Il Consiglio continuerà ad oltranza anche domani per l’approvazione del Regolamento Urbanistico.