Esattamente 21 anni fa, in tragiche circostanze, ci lasciava il piccolo Salvatore Sterpellone, volato giù dal muro di cinta dell’Arturo Valerio. Un volo tremendo, un impatto letale, che spezzò la giovane vita del figlio del magazziniere Antonio. Una folta delegazione della Sud, con tanto di striscione commemorativo, alcuni giocatori in rappresentanza della squadra ed i massimi dirigenti gialloverdi, hanno voluto ricordare Salvatore attraverso una piccola ma sentita celebrazione. Tutti hanno condiviso questo momento, anche grazie all’intervento di Peppino Maglione, che ha sottolineato con il suo intervento, la passione per il Melfi che contraddistingueva Salvatore. Una vita spezzata troppo presto, un dolore ancora vivo, un ricordo che ha unito tante persone legate irrimediabilmente dall’amore per i colori gialloverdi. Vicino alla targa commemorativa dedicata a Salvatore, come consuetudine è stata deposta una corona di fiori.