La Regione si mobilita contro i furbetti del vaccino. “Le autocertificazioni dei caregiver – ha annunciato con un post su Facebook il presidente della Regione, Vito Bardi – saranno trasmesse alle Guardia di Finanza per i dovuti controlli. Auspico sanzioni severe contro i “furbetti”. Come ha ricordato il Generale Figliuolo, per i soggetti estremamente vulnerabili e per chi ha più di 65 anni il vaccino può essere vitale. A loro dobbiamo dare la priorità. È vero che la piattaforma consente l’aggiunta dei caregiver, ma aggiungerli non può essere automatico. L’autocertificazione limita la possibilità a fattispecie e patologie ben precise. Chi non vi rientra – conclude Bardi, non può ricevere il vaccino. Mi appello al senso civico di tutti. Chi non rientra nella casistica prevista dall’autocertificazione di Poste, on line anche sul sito della Regione Basilicata, è pregato di cancellare la prenotazione per consentire a chi davvero ne ha diritto di prenotare. E anche per evitare sanzioni.
Da giovedì, intanto, saranno aperte le prenotazioni ai caregiver di under 16 e Over 80 “fragili”. La prossima settimana le persone con comorbidità.