Torna la Rapolla – Melfi e con essa tornano a rombare i motori nel fantastico scenario della natura del Vulture. Quella di domenica prossima, in terra melfitana, è gara immancabile per tutti gli appassionati di sport motoristici della zona. Il suo valore della manifestazione è cresciuto in maniera esponenziale negli ultimi tempi, tanto da diventare, grazie agli sforzi degli organizzatori gara di Campionato Italiano Slalom. Sotto questo punto di vista da rimarcare il lavoro proficuo effettuato da Lorenzo e Stefano Mossucca, figli dell’indimenticato Gerardo, che in memoria del papà, organizzano questa importante kermesse motoristica. Dallo scorso anno la Rapolla – Melfi è gara del calendario tricolore di slalom. Il figlio Lorenzo, presentando l’evento, lo ricorda e un pizzico di commozione traspare “E’ questa la 5^ occasione in cui si correrà questa gara in ricordo di mio padre, e proprio per lui e con tanti sacrifici che continuiamo a fare questo evento. Ringraziando tutti gli sponsor locali, portiamo avanti la gara, che conferma il suo fascino, la sua bellezza di tracciato e di attrattiva per i piloti, ancora di più dallo scorso anno, quando è stata inserita nel panorama del Campionato Italiano Slalom, e tanti driver di livello assoluto, ed in lotta per il casco tricolore l’hanno scoperta, apprezzandola da subito, seppur come prima gara assoluta post pandemia, e quest’anno torneranno in massa, proprio per conquistare punti preziosi per la classifica tricolore”. Una gara quindi, che è vetrina importante per la zona, che attrae tantissimi tifosi e appassionati e che, come detto, è gara di Campionato Tricolore di specialità, esattamente la 6^ gara in calendario. Davvero notevole il parterre dei partecipanti, e parliamo dei vari Venanzio, campione in carica, Fabio Emanuele 6 volte campione italiano, i veloci e agguerriti baby siciliani Schillaci e Puglisi e del sempre valido, già 4 volte campione tricolore, Gigi Vinaccia. 3 km, e 16 postazioni di slalom con birilli, della gara vulturina, per una sfida tutta di vertice, tutta meridionale, tutta da seguire, tra il molisano Emanuele, il campano Venanzio, i due siciliani sulle Radical e la Rapolla – Melfi darà il verdetto, per la vittoria di questa sfida ed anche in chiave casco tricolore di slalom, con almeno un centinaio di iscritti, per una tra big, giovani, donne, e piloti locali!!