Aggressività, offese, attacchi alla persona, continua denigrazione.
Questo è il clima creato ad arte da chi non ha nulla da proporre alla città.
Di fronte a questo pseudo dibattito politico, condizionato dalla ingombrante presenza di un sindaco uscente che muove i fili e da un candidato sindaco che ne rappresenta la naturale continuazione nei toni e nei contenuti, ho deciso che l’unico confronto leale, costruttivo e sereno sarà con i cittadini di Melfi.
Sono questi i soli interlocutori che, insieme al mondo dell’informazione, hanno dimostrato di voler discutere di programmi, idee, visioni e, perché no, di sogni che vogliamo provare a realizzare a Melfi e anche di vera politica.
Non mi sottrarrò quindi a nessun confronto con i miei concittadini e con la stampa, in ogni sede o momento, sapendo di avere davanti chi vuole ascoltare, capire e valutare.
La rinuncia a incontrare gli altri candidati è una decisione sofferta, a tutela esclusiva dei cittadini, della serenità delle loro decisioni ed è l’unico modo per evitare di assistere a ulteriori cadute di stile e tentativi di inquinare fino alla fine il dibattito elettorale. Questa la nota inviata alla stampa dal candidato a sindaco di Melfi, Peppino Maglione