Dopo il successo del primo ciclo, tenutosi forzatamente in remoto a causa della pandemia da Covid-19, ritorna “Radici morali” rassegna di incontri su donne e uomini nella secolare costruzione del futuro civile dell’Italia e dell’Europa in programma a Melfi, presso il Centro culturale Nitti.
L’evento è organizzato da Associazione e Fondazione “Francesco Saverio Nitti” con l’attivo contributo dell’Università degli Studi della Basilicata e rientra nei “Percorsi di eccellenza” del Dipartimento di Scienze Umane dello stesso ateneo.
“Il secondo ciclo di “Radici morali” che ci porterà alla primavera del 2022 – spiega Stefano Rolando presidente della Fondazione Nitti- è costituito da appuntamenti culturali nei quali si è voluto dare segnali in diverse direzioni:
– i fondamentali del ‘900, prima e dopo la seconda guerra mondiale;
– il contributo del Mezzogiorno italiano alla storia del pensiero, delle idee e delle grandi valorialità;
– il territorio e le città nel governo della modernizzazione;
– valori laici e spirituali nella rete dell’elaborazione dell’etica pubblica;
– uomini e donne che contribuiscono al rinnovamento della cultura civile.
Naturalmente questa cornice di motivazioni si incarna in alcuni limitati nomi, che tuttavia si sommano a quelli del precedente ciclo (Alberganti, Buozzi, Colombo, Merlin, Voltolina, Gobetti, Pertini) e speriamo a quelli dei successivi, così da comporre un quadro di ampio riferimento.
Contiamo sulla partecipazione, presente a Melfi o collegata, del vasto pubblico che ha seguito con vivissimo interesse il primo ciclo”.
Il format dell’iniziativa prevede il diretto coinvolgimento degli studenti del Corso di laurea magistrale in Storia e civiltà europee, i quali si misureranno, nei diversi incontri, con approfondimenti che riguarderanno storie, vicende e contesti del Novecento italiano ed europeo, nel tentativo di restituire alla storia la propria funzione di disciplina in grado di sviluppare competenze di cittadinanza attiva e consapevole.
“Partendo dalle storie di protagoniste e protagonisti che hanno contribuito ad alimentare il confronto critico all’interno delle culture politiche del Novecento – afferma Donato Verrastro docente di Storia Contemporanea dell’Unibas- gli studenti dialogheranno con esperti e studiosi a partire da alcuni testi di riferimento: si partirà con Jacques Maritain (indiscusso teorico di un nuovo impegno cattolico nella società contemporanea), per proseguire – nell’ordine – con Altiero Spinelli (autore con Ernesto Rossi del Manifesto di Ventotene per un’Europa libera e unita), Matilde Serao (scrittrice, giornalista, fondatrice e direttrice del «Corriere di Roma», oltre che del «Mattino» di Napoli e de «Il Giorno»), Manlio Rossi-Doria (economista, politico e studioso del Mezzogiorno), Ernesto Nathan (storico sindaco di Roma del primo Novecento)”.
L’incontro di apertura sarà dedicato alla figura di Jacques Maritain. Gli studenti Francesco Pio Maisto e Fabrizio Cocina ne parleranno con Gennaro Giuseppe Curcio, segretario generale dell’Istituto internazionale “J. Maritain” di Roma, avendo come testo di riferimento “L’uomo e lo Stato”, scritto dal filosofo francese e del quale ricorre quest’anno il 70° anniversario della pubblicazione.
“L’intento degli incontri di questo secondo ciclo –dichiara Gianluca Tartaglia direttore dell’Associazione Nitti- sarà quello di andare anche oltre gli steccati tematici nazionali, perché il tempo presente è tempo dell’esperienza globale, tempo di un impegno civile che ha avuto, nel XX secolo, una spinta decisiva verso il superamento delle barriere degli stati, consentendo ai giovani d’oggi di percepirsi più concretamente cittadini del mondo”.
L’incontro d’apertura, che si terrà in presenza nel rispetto della vigente normativa anti covid-19, è in programma sabato 27 novembre alle ore 17.00 presso il Centro culturale Nitti di Melfi e sarà trasmesso in diretta sulle pagina facebook e sul canale You Tube dell’Associazione e della Fondazione “Francesco Saverio Nitti”.
Gli altri incontri:
• Altiero Spinelli (11 Dicembre)
• Matilde Serao (05 Febbraio)
• Manlio Rossi-Doria (26 Febbraio)
• Ernesto Nathan (09 Aprile)