Ormai ci ha preso l’abitudine. Una sana abitudine. Dopo aver affossato il Rionero in coppa Italia, Nico Maiorino in zona Cesarini, regala un gol da tre punti al Melfi, consentendo all’undici di Andrea Destino di restare in scia della capolista Grumentum. Quella che sarà la finale di coppa a fine mese, ha vissuto un gustoso antipasto, al Valerio, per un match di campionato, vinto con merito dal Melfi, che ha però dovuto attendere i minuti finali, per avere ragione dell’Elettra Marconia. La formazione ospite, imbottita di argentini, si è difesa ad oltranza, ma nulla ha potuto contro il preciso colpo di testa di Maiorino, ben imbeccato da Sindic. Mercoledì si ritorna in campo, mentre domani vi sarà l’annuncio dell’addio di Sebastian Di Senso, l’ormai ex capitano del Melfi, che spiegherà i motivi che lo hanno spinto a lasciare i gialloverdi. Nel frattempo un altro importante successo per mister Destino ed il suo gruppo, ( diesse Riccio incluso ovviamente), un gruppo che sta facendo bene, avendo sbagliato tra campionato e coppa una sola partita, quella di Venosa. Nonostante i tanti e continui infortuni, questo gruppo sta dimostrando di avere tempra e di essere composto prima di tutto da uomini veri, nella speranza che infortuni e polemiche esterne, consentano di lavorare con quella tranquillità e serenità, che negli ultimi tempi è mancata troppe volte. A buon intenditor…