Una buona notizia. E’ uscita la graduatoria dei progetti finanziabili nell’ambito del PNRR e tra questi c’è il recupero e la valorizzazione del palazzo dell’ex carcere vecchio in via Commenda di Malta a Melfi. Ricordiamo che nel 2016, l’allora assessore al recupero monumentale, Sandro Panico, attualmente assessore della nuova giunta Maglione, avviò il progetto di recupero, facendo acquisire a titolo gratuito, la proprietà dello stabile al comune di Melfi. Ora, Il progetto di valorizzazione è stato inserito nella graduatoria del PNRR. 3 milioni e 300 mila euro, questo l’importo finanziato. Come detto, il progetto datato 2016, purtroppo non è stato adeguato ai nuovi parametri economici di questi tempi, e la cifra non è ritenuta sufficiente per completare l’opera che prevede la creazione di uno spazio multifunzionale, dove poter fare cultura. Un vero peccato, visto che il PNRR prevedeva un massimo di spesa finanziabile di circa 5 milioni di euro, e che per l’ex carcere vecchio, ne occorrono 4 di milioni. Questo costringerà la nuova amministrazione a cercare altrove il recupero delle somme mancanti. Ricordiamo che il progetto di recupero prevede la creazione di un innovativo contenitore culturale, al passo con i tempi, dove è necessaria, ai fini dell’ottenimento del finanziamento, l’attuazione di una sinergia pubblico-privato, che possa permettere la sostenibilità economica che non deve gravare per la sua totalità, sullo Stato e sul Comune. In ogni caso Melfi recupera un suo patrimonio immobiliare importante ed ora
finalmente potrà valorizzarlo.