E’ stato presentato nell’ambito della sala giunta del palazzo di città, il ricchissimo cartellone estivo della città di Melfi. Tantissimi eventi, TUTTI GRATUITI, di notevole levatura. L’amministrazione Maglione, ha davvero voluto stupire, organizzando un cartellone come non si vedeva da tempo. Ben 32 appuntamenti, a partire praticamente da domani, che coinvolgeranno tutte le zone della città. In particolare il centro storico, ma senza dimenticare le frazioni di Foggiano e Leonessa. Il cartellone estivo, che ha volutamente come simbolo, la facciata della cattedrale, finalmente restituita alla città nel suo splendore, vuole riproporre la città di Melfi, nuovamente come punto focale e centrale dell’intero circondario, offrendo spettacoli per tutti i gusti e per ogni generazione, riportando a Melfi artisti di calibro, assai conosciuti, senza pesare nemmeno di un centesimo sulle tasche dei cittadini. Max Gazzè, Enzo Avitabile, Ron, Franco Ricciardi, la Traviata con 131 orchestrali, rappresentano gli appuntamenti clou, senza dimenticare la rassegna Arfest al castello federiciano, organizzata in collaborazione con il ministero della cultura. E poi ancora, tre serate di musica ai Laghi di Monticchio, eventi coordinati con i comuni di Atella e Rionero con il Festival Naturate del Parco del Vulture. Un progetto sinergico di grande impatto e di prospettiva, che testimonia la bontà del lavoro di insieme che si sta facendo sul Parco del Vulture e con i comuni limitrofi. E poi ancora, maratona Dj per i giovanissimi con la possibilità di usufruire gratuitamente di un servizio navetta che collegherà in questo periodo di eventi, contrada Bicocca con il centro storico. Un esigenza che si tramuta in realtà, dopo diverse segnalazioni delle famiglie di contrada Bicocca, che hanno evidenziato questa esigenza, per venire incontro alle richieste dei loro figli, non patentati. Nell’apprezzabile cartellone estivo di Melfi, da sottolineare la presenza di tanti eventi organizzati da diverse associazioni, culturali, ricreative e sportive della città. Un ottimo lavoro di stimolo e di coinvolgimento, sviluppatosi anche attraverso un sostegno economico da parte del comune, in grado di promuovere iniziative davvero interessanti, che vanno a completare un cartellone semplicemente da applausi.