“La spregiudicatezza con cui il centro-destra sta riproponendo la sua ricetta fossile è tipica di considera la Regione Basilicata un territorio di conquista”. Con queste parole forti, Francesco Pietrantuono, candidato del centro sinistra alla Camera dei Deputati per il collegio uninominale lucano, ha voluto sottolineare un aspetto molto importante, relativamente ad una tematica di strettissima attualità.
“Senza imbarazzo continuano a proporre per la Basilicata una ricetta ai problemi drammatici che stiamo vivendo che prevede
● Nucleare
● Più trivelle
● Più inceneritori, prosegue sempre Pietrantuono. È un modello fossile tutto incastrato nel passato che non dà nessuna prospettiva ed è talmente impattante sull’ambiente che in Basilicata abbiamo conosciuto tutte le conseguenze negative di questo modello.
A parte le note vicende di inquinamento, falde acquifere, aria, atmosfera, c’è poi tutto il tema dei cambiamenti climatici a cui questo modello non sa dare risposta e che pesano maledettamente nella nostra quotidianità: inondazioni, siccità, desertificazione, perdita di biodiversità e di prodotti di qualità, incendi, erosione costiera.
Un modello fossile, che oltre ai danni, oltre a non salvaguardare il pianeta per le prossime generazioni, non ha nemmeno aperto grandi opportunità per i nostri giovani.
Ecco perché abbiamo il dovere di rispedire a casa i fautori del fossile.
Scacciando i fossili possiamo realmente trasformare la nostra Basilicata.